Il Metodo

 

Il Metodo Videoinsight®

 

Santiago Sierra, Una Persona, Videoinsight® Collection
Santiago Sierra, Una Persona, Videoinsight® Collection

Videoinsight® significa avere, attraverso l’interazione con selezionate opere d’arte contemporanea, un’intuizione semplice ed essenziale, un’illuminazione, una scoperta, una presa di coscienza, una rivisualizzazione profonda e integrata che coinvolge mente e affettività a livello conscio e inconscio in grado di causare l’evoluzione della personalità, la risoluzione di un problema psichico, lo svincolo da uno stallo e la promozione del benessere psicofisico.

Il Metodo Videoinsight® integra Cultura e Salute in modo innovativo, olistico e interdisciplinare.

E’ stato

– ideato nel 2000 da Rebecca Russo, psicologa e psicoterapeuta;

– sperimentato per più quindici anni nel setting clinico in ambito psicodiagnostico e psicoterapeutico;

– divulgato dal 2010 attraverso libri e pubblicazioni scientifiche con alto impact factor;

-applicato nella Medicina Ortopedica dal 2012 con risultati scientifici oggettivi rigorosi e condivisi nella Comunita’ Scientifica Internazionale.

Il Metodo Videoinsight® e’insegnato alla Facolta’ di Medicina dell’Università di Bologna nell’ambito dello specifico Corso di Formazione Permanente Il Metodo Videoinsight® per la Prevenzione e la Promozione del Benessere.

Il Metodo risulta dotato di un’efficacia dimostrata dalla scienza medica con il massimo rigore di oggettività secondo i canoni attuali internazionali.
È applicabile concretamente. E’ centrato sulla persona e rappresenta una via privilegiata per il Welfare culturale poiché rappresenta un approccio alla salute e al benessere individuale e sociale che rapporta la qualità dell’esperienza psicologica con il sistema della Cura e della Prevenzione. Migliora la vita delle persone, aumenta il benessere sociale, riduce i tempi e i costi delle cure, combatte le cronicizzazioni, prolunga le aspettative esistenziali, contiene lo stress, può portare vantaggi e risparmi anche sotto il profilo economico e sociale.
Il Metodo Videoinsight® è applicabile a favore di tutti perché propone un’esperienza istintiva, semplice e naturale che prescinde dall’età, dal genere sessuale, dall’appartenenza socioculturale, dal credo religioso, dalla competenza linguistica.


Il Metodo Videoinsight® è stato verificato nel setting clinico psicologico e medico:

– per la Diagnosi della Struttura e del Funzionamento della Personalità:
l’opera Videoinsight® risulta una sorta di Test Proiettivo (un Rorschach Contemporaneo) ;

– per l’Analisi della Domanda d’Aiuto Psicologico e per la scoperta delle Capacità di Fiducia, Collaborazione, Motivazione nella Relazione con gli Altri;

– per la Prevenzione del Disagio Psicologico legato alla Crisi Evolutiva (adolescenziale, da svincolo in età adulta, da stress post traumatico, psicosomatica,
da malattia fisica e senile);

– per l’Orientamento e l’Abilitazione delle Attitudini e dei Talenti funzionali al Sostegno delle risorse sane della personalità, che sono fondamentali per il contenimento delle parti deboli e disfunzionali e per la realizzazione creativa e armonica dello sviluppo psicofisico della persona;

– per la Riabilitazione delle risorse psicologiche in seguito alla compromissione dovuta a una malattia fisica, a un trauma, allo stress che trasforma la vulnerabilità in Crisi o in Stallo evolutivo;

– per il Sostegno Psicologico della Personalità in Crisi e per la Cura di problemi, complessi, intoppi evolutivi, vincoli, intomi psicologici e psicosomatici.


Risultati significativi sono stati ottenuti da Rebecca Russo nei casi clinici di Nevrosi: Ansia Generalizzata, Ansia da Separazione, Ossessività, Compulsività, Attacchi di Panico, Angoscia, Isteria, Fobia, AgoraFobia, Fobia sociale; Disturbo Post-Traumatico da Stress; Disturbi Sado – Masochistici; Disturbi del Carattere; Disturbi Narcisistici della Personalità, Disturbi con Tratti Paranoidi; Disturbi Border-Line; Disturbi da Evitamento; Disturbi passivo – aggressivi della Personalità; Disturbi da Dipendenze (da Uso di Sostanze: Cibo, Alcool, Tabacco, Oppiacei, Cannabis, Sedativi, Ipnotici, Barbiturici; dal Gioco, da Internet, dalla coppia disfunzionale di tipo simbiotico, da mancato svincolo famigliare); Disturbi Psicosomatici, Somatoformi, da Conversione, Psicogeni; Ipocondria; Disturbi Psicosessuali; Disturbi dell’Adattamento; Disturbi Affettivi; Depressioni.

Schermata 2014-05-09 alle 17.20.06